Transardinia, in mountain bike sul Gennargentu

Transardinia Day 6.

Settantatre chilometri da Seui ad Armungia 

località di partenza

km

ore

dislivello

salita

dislivello discesa

quota massima

asfalto

sterrato  

mulattiera

single

track

ciclabilità

Seui

73

11

1896

2196

1100

15

34

18

5

100%

   

 

Seui ricorda i paesi rimasti fermi nel tempo, dalle strette viuzze che conservano scorci pittoreschi. Anche questa è giornata di salite, per via dei terribili saliscendi dovuti alla profondità delle vallate da superare. Si inizia con una vecchia mulattiera che scende al ruscello sotto il paese, lambito da orti terrazzati e boschetti. Scolliniamo e lanciamo le nostre bici su belle sterrate che seguono le vallate, immerse nella macchia mediterranea per poi perdere in un colpo 600 metri di dislivello in un ubriacante zig-zag su una mulattiera tutta tornanti,sino al guado, spettacolare e difficile, quando in piena, del Rio San Gerolamo.

Dopo aver risalito tra i vigneti sino all'altopiano ed aver attraversato Perdasdefogu e gli altopiani di Quirra e di Murdega, dopo aver ammirato l'ovile secolare di "s’Ilixi Ucci" spremiamo le nostre ultime energie sulle mountain bike per raggiungere il bordo del tavolato nei pressi della roccia di Sa Mola. Qui inizia il terribile e bellissimo singletrack di Armungia, per un fine giornata di adrenalina che termina cinque chilometri piu' giu', al ponte sul Flumendosa sotto il paese, dal quale ci separa l'ultima salita. Ad Armungia il bed & breakfast è stato ottenuto dalla vecchia caserma dei carabinieri. Lo gestisce una signora specialista, tra l’altro, nella fregola con salsiccia.

Ecco la mappa

Leggi il racconto

Copyright 2013 © Transardinia .net 
transardinia logo